15 ottobre 2012

Youngblood, il minerale che fa la differenza!


Carissimi/e, sapete bene che non sono una fan sfegatata del make up minerale. Si evince probabilmente dall'assenza di post sul blog :) Il motivo è semplice: non mi ci sono mai trovata bene: qualunque mineral mi fa pizzicare e prudere il viso, un effetto davvero poco carino insomma!

La nascita di Youngblood si deve a Pauline Youngblood che, forte della sua esperienza di estetista paramedico, decise di creare formulazioni make up ispirate alla natura che permettessero ai pazienti la cui pelle aveva subito traumi (trattamenti laser, acne, couperose, vitiligine, chirurgia plastica) di ritrovare il piacere di avere una bella pelle.
Il risultato fu una gamma completa e performante di make up minerale che ebbe talmente tanto successo che gli stessi pazienti vollero continuare a usarlo anche dopo la guarigione.


Ho avuto modo di conoscere il marchio americano Youngblood all'evento organizzato appositamente per il lancio in Italia: i prodotti che mi sono stati dati in prova sono i seguenti:

Mineral Primer
Natural Mineral Foundation
Mineral Blush
Large Kabuki

Che dire, se non che sono prodotti a dir poco favolosi! La texture è meno evanescente e impalpabile di alcuni marchi, ma sempre soffice e piacevole sul viso. 

La coprenza del fondotinta lascia letteralmente di stucco: durante l'evendo il make upo artist ha dimostrato come riesce a coprire anche i tatuaggi! 
Non spaventatevi, però: parliamo di un prodotto particolarmente modulabile che permette un risultato eccezionalmente costruibile. Noi, per il viso, useremo ovviamente la solita quantità! 
Un piccolo accorgimento: non eccedete perché altrimenti vi ritroverete imbrattate di polvere appena vi sfiorerete il viso.
La resa del fondotinta minerale in polvere Youngblood mi piace moltissimo perché l'effetto è leggermente glow, per nulla opaco e piatto. Il colore che mi è stato dato è Honey, giusto un quarto di tono più scuro della mia carnagione. È così ben sfumabile, però, che si adatta perfettamente all'incarnato: il fatto che sia giusto un pelino più caldo rende il mio viso più sano, mi piace tantissimo il risultato! 

Il blush è Sherbet, che fa parte degli shimmer: sul palmo della mano mi è sembrato esageratamente shimmer, invece sul viso regala una giusta luce molto piacevole. Il colore è stupendo: un rosa pesca-corallo con micro particelle color champagne. 

Parliamo ora del primer, una sorta di piccola rivelazione: uno zic basta per coprire l'intero viso e mi ha conquistata perché appiana le linee di espressione, oltre a rendere il viso liscio liscio e vellutato al tatto. 

Il large kabuki è adatto se si vuole ottenere una coprenza medio-leggera: morbidissimo e confortevole, è fatto di peli di capra nel pieno rispetto della creatura.
Tutti i prodotti Youngblood, infatti, rispettano pienamente la natura: sono cruelty free, vegan ed eco friendly nel packaging, senza profumazioni, talco, olii, parabeni e coloranti.

La gamma di prodotti è molto ampia e spazia dai correttori fino al classico fondotinta in polvere e a quello compatto in crema e compatto polveroso. I blush sono sia in polvere libera sia compatti; splendidi i colori degli ombretti e dei rossetti, che sono affiancati dalle matite complementari. Interessanti tutti i pennelli, dalla resa professionale. Illuminanti viso, gloss e mascara completano la linea che, come avete sicuramente capito, è assai più ampia della solita offerta mineral.

Prezzo del Natural mineral fondation: 47 euro
Mineral primer: 50 euro
Mineral blush: 23 euro
Large kabuki: 66 euro

Paprika

5 commenti:

Laura ha detto...

a me come fondo mi é capitata la tonalitá toffee T-T devo per forza mescolarlo ad un altro fondo minerale per usarlo...arghhh

Alessandra ~ Miss Boom Baby ♥ ha detto...

interessante ma...che prezzi!

ViviConVivi ha detto...

mmm...un po' carucci..ma se la qualità è ottima perchè no??

Misato-san ha detto...

hanno dei prezzi da rapina, francamente parlando... Italia, paese sfigato, per una volta che arriva un marchio nuovo vuole un rene per farsi provare?
Ma io mi tengo il rene.
Tanto più che il primer NON è minerale quindi è pure uno di quei marchi che marciano... chissà come sono gli inci del resto.

Popetta ha detto...

Ciao Paprika! cercavo una recensione di questi prodotti e ti ho ritrovato! (ero valedis su alf). Avevo intuito che fossero prodotti ottimi...l'unica cosa che limita è la scelta colori su internet. Visto che non costano poco sarebbe meglio poter provare prima. Grazie per l'ottima recensione e, se ti va, passa da me ;)
http://chiacchierandoconpopetta.blogspot.it/

Posta un commento