23 gennaio 2013

I prodotti a cui ultimamente non posso rinunciare

Oggi vi parlerò di quattro prodotti a cui non riuscirei mai più a fare a meno: da più di un mese sono i miei fedeli compagni quotidiani, con grandissima soddisfazione!

Partiamo dalla beauty routine: ho scoperto, con somma gioia, un prodotto magico di Skinceuticals - Eye Balm- davvero portentoso per il contorno occhi. Sarà il freddo, saranno gli anni che passano, ma le mie rughette attorno agli occhi mi sembrano più accentuate. Eye Balm ha l'aspetto di un burro che è stato prima sciolto e poi si è solidificato: la texture è compatta e soda e ha lo stesso splendido colore. E anche la stessa consistenza del burro: il bello è che basta sfiorare (letteralmente!) la superficie del prodotto per ottenere la perfetta quantità da applicare. Ovvero, ne basta una minuzia: costa circa 75 euro, ma credo durerà almeno sei mesi. Volete sapere cosa fa? Idrata, tantissimo, la zona perioculare, facendola sembrare subito rimpolpata e più distesa, riempiendo le piccole linee che la segnano. Noto che, da quando lo uso, il correttore tende a infilarsi meno tra le pieghette e anche "nature" i miei occhi sembrano meno stanchi e segnati. Aiuta a ridurre anche le occhiaie e ha un effetto emolliente. In definitiva: lo amo!

Veniamo al make up: sono innamorata, ormai perdutamente, di Double Wear di Estée Lauder. Non saprei proprio cosa chiedere di più a un fondotinta: dura 12 ore, non macchia i vestiti, non lucida, non vira di colore, non fa tirare la pelle, regala un effetto naturale (a patto di stenderlo bene e applicare una giusta quantità) e sembro luminosa anche dopo ore dalla stesura. Sono alla seconda confezione e dubito fortemente che cambierò mai più fdt.

E adesso parliamo di occhi: la palette Smoky Spice di Burberry, per me, è ormai irrinunciabile. Ha i marroni più belli sulla faccia della terra (un cioccolato luminoso e un copper melanzana stratosferico), un nero carbone iper pigmentato che io uso anche a mo' di eyeliner naturale e un senape iper-chic. La porto sempre con me, perché riesce a dare intensità al make up e si adatta a qualunque trucco che abbiamo steso la mattina.

Infine, la rivelazione: Lush make up, uno dei piccoli e magici flaconcini dal nome intrigante, Emotional Brilliance: la variante che si chiama Raffinatezza è diventato il mio alleato quotidiano. Lo utilizzo da solo, sulla palpebra, oppure sotto un ombretto similare come fosse una base intensificatrice: è un colore irrinunciabile, ovvero un armonioso malva-beige luminosissimo che, a mio parere, sta bene su qualunque iride. È una tonalità veramente sofisticata, ma allo stesso tempo perfetta per l'ufficio e il quotidiano. Si stende con l'applicatore a spugnetta e poi procedo con le dita, semplicemente. si asciuga in un baleno ma non secca la zona. Rimane intatto per tutto il giorno. Si può utilizzare anche come blush, anche se io lo adopero esclusivamente come ombretto, altrimenti lo finirei nel giro di un mesetto. Lush, se sei in ascolto: non pensare nemmeno a toglierlo dal commercio, perché credo non potrei mai più trovare un valido sostituto!!!

Paprika

3 commenti:

velvetlolita ha detto...

Gli Emotional Brilliance sono carinissimi, peccato per il prezzo..

Elena ha detto...

bellissimi tutti questi prodotti! Il fondo Estee Lauder è davvero uno dei migliori in giro per la tenuta, peccato che la colorazione più chiara disponibile qui sia già un pelino scura per me. Avevo sentito che gli ombretti Lush vanno nelle pieghette, no perchè sono davvero bellissimi e mi piacerebbe provarne uno.

Vanity Fair ha detto...

E' vero il fondo EL è uno dei migliori che io abbia mai provato!

Posta un commento