26 maggio 2012

Etat Pur trattamento luminosità dell'incarnato - recensione

Ho avuto l'opportunità di provare in anteprima alcuni interessanti prodotti di un nuovo marchio francese: Etat Pur è un brand giovane, innovativo, attivo nella ricerca e che si approccia in modo inusuale al consumatore dal punto di vista della vendita. 

I loro prodotti si possono acquistare unicamente sul sito etatpur.it : il fatto di non avere una rete di intermediari e di negozi fisici ha consentito a Etat Pur di abbattere in modo pazzesco i costi. Il prezzo abbordabile è anche frutto della scelta di non utilizzare packaging extralusso: solo materiali riciclati e linee basiche. 

Oggi vi parlo di una cremina un po' particolare: pensavo inizialmente fosse una BB cream, ma una delle responsabili del marchio mi ha corretta. È ancora più leggera di una BB cream: si usa solo per scaldare, illuminare e dare una bella sferzata di vitalità all'incarnato. La si può usare da sola, magari in estate quando siete un pochino abbronzate: non aspettatevi copertura perché non è questo l'obiettivo del Soin éclat. L'obiettivo, piuttosto, è cancellare quell'odioso alone grigio che ci fa sembrare spente e stanche. Il colore pesca albicocca funge proprio da attivatore di luce per il viso. 

Ha una texture abbastanza ricca e al tatto la sensazione è quella di stendere un gel-crema: nessun effetto tensore o di appianamento delle rughe, ma solo idratazione e comfort al 100%. Sinceramente mi sento di consigliarla solo a chi ha la pelle da normale a secca/molto secca: se avete la pelle mista potete usarla da sola, evitate magari di applicare prima l'abituale crema viso. Le pelli grasse potrebbero trovarla troppo corposa e idratante. 

Non ci sono miracoli, in questa crema: noterete però un effetto immediatamente più sano sul vostro viso e al tatto sentirete la pelle più polposa e nutrita. Io la utilizzo da sola, ma sto bene attenta a coprire occhiaie e imperfezioni con il correttore. L'ideale è usare un bronzer o un blush color corallo, da sfumare anche sugli occhi per un make up molto naturale ma curato. 
Il costo è davvero abbordabile: 13,50 euro per 40 ml di prodotto.

PS: prossimamente recensirò altri prodotti Etat Pur, che mi sono stati dati in prova dal brand. Credo sia utile visto che il marchio è nuovo e ancora poco conosciuto. Se avete domande anche generiche, sul brand e sulla filosofia eccettera, fatele pure: durante la presentazione stampa il team di Etat Pur (era presente anche il fondatore, tutti direttamente dalla Francia) si è messo a completa disposizione e io, ovviamente, li ho bombardati di domande fino allo sfinimento! (Avranno pensato che sono una folle stalker cosmetica?)


Paprika

4 commenti:

Chiara ha detto...

Sembra un prodotto molto interessante, andrò a vedere il sito *_*
Anche il packaging mi piace, è vero che è minimal ma non è affatto brutto *_*

Paprika ha detto...

@Chiara: ma sai che anch'io trovo che il packaging sia davvero carino? Forse proprio grazie al fatto di essere basic e poi mi dà l'idea di funzionalità: niente fronzoli, niente effetti madreperla e iridescenti...
Andiamo al succo e al sodo, signori della cosmesi! Un prodotto funziona? È valido? Bene: allora che bisogno c'è di far lievitare il costo del 30% solo perché vengono utilizzate stupidaggini cosmiche e inquinanti per realizzare la confezione? :)

Anonimo ha detto...

io amo quasi tutti i loro prodotti e sono in amore folle x gli attivi puri,ad esempio l'apigenina in 10 gg mi ha fatto scomparire le occhiaie con cui lotto fin da quando sono piccola a colpi di contorno occhi dalle cifre pazzesche!Se poi non lo sapete etat pur sono i laboratori bioderma,si quelli della strafamosa e non a buon mercato acqua micellare,che comprata a marchio loro costa meno della metà ed è la stessa.

mybeautyweek ha detto...

Il packaging é veramente bellino:)

Posta un commento